List

I femminicidi sono gesti estremi di violenza che si manifestano in una realtà complessa di oppressione, di disuguaglianze, di abusi, di violenza e di violazione sistematica dei diritti delle donne. Utilizzato a partire dal duemila, il fenomeno è diventato oggetto di studio e riguarda essenzialmente la violazione dei diritti delle donne attraverso varie condotte misogine, quali i maltrattamenti, la violenza fisica, psicologica, sessuale, educativa, sul lavoro, economica, patrimoniale, familiare, comunitaria, istituzionale.
A differenza da quanto si possa comunemente ritenere, questa forma estrema di comportamento non si configura come un fatto isolato che accade all’improvviso, ma individua una responsabilità sociale nel persistere, ancora oggi, di un modello socio-culturale patriarcale, in cui la donna occupa una posizione di subordinazione, divenendo soggetto discriminabile, violabile, uccidibile. Sul piano dei comportamenti individuali, il femminicidio può essere visto come la massima espressione del potere e del controllo dell’uomo sulla donna, l’estremizzazione di condotte misogine e discriminatorie fondate sulla disuguaglianza di genere. Grazie alle lotte dei movimenti femministi, il concetto ha acquisito una forte connotazione politica. La trasposizione del fenomeno sociologico in una fattispecie penale ha posto il problema dell’individuazione della condotta punibile, diversa rispetto ad altre forme di violenza di genere già tipizzate. Ed allora occorre che si diffonda il coraggio di sostenere una battaglia che è di democrazia, ma anche di diritti ed uguaglianza perché il problema è diffuso anche dove le civiltà sono più avanzate.


Sul sito:
Larep.it/femminicidi
si possono trovare i riferimenti dei centri antiviolenza in Italia per poter richiedere aiuto.
Credo che sia un’atto dovuto dare risalto a questa come ad altre iniziative per permettere di avere una società più civile ed umana e consentire alle donne di superare la permanente condizione di subalternità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Categoria: Società

1 2
Settembre 12th, 2021

Osservatorio femminicidi

I femminicidi sono gesti estremi di violenza che si manifestano in una realtà complessa di oppressione, di disuguaglianze, di abusi, […]

Settembre 4th, 2021

Cilentanità – Cunti e credenze

Il Cilento è stato da noi studiato (1) attraverso gli elementi che caratterizzano la cultura popolare, in quanto si tratta […]

Agosto 15th, 2021

Reliquie

“L’uomo ha sempre sentito il bisogno di appoggiare la sua fede a qualcosa di concreto e di tangibile che faccia […]

Agosto 13th, 2021

CIAO GINO

“I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, proprio di tutti, sennò chiamateli privilegi“. “Io sono contro la […]

Agosto 10th, 2021

Giuseppe Di Vittorio. Valori, diritti, lavoro e cultura.

“Io non sono, non ho mai preteso, né pretendo di essere un uomo rappresentativo della cultura. Però sono rappresentativo di […]

Luglio 22nd, 2021

Majorana, Cilento: un dibattito aperto

Il 25 Luglio 2021 alle ore 20:00, nell’ambito della Rassegna di “Libri Meridionali, vetrina della piccola editoria del Sud 2021”, […]

Luglio 4th, 2021

Cantori e cuoratori del passato

“Non sanno quello che dicono i cantori della cultura contadina e della madre terra!”, ovvero un mondo patriarcale e violento, […]

Giugno 26th, 2021

Memorie di un paese

È stato appena pubblicato il volume di Emilio La Greca Romano: “Paese d’anima e memoria”. Ho realizzato alcune note introduttive […]

Giugno 24th, 2021

Pasolini, Gramsci e la sinistra

L’intellettuale, che ha sempre anticipato i cambiamenti sociali ed osservato con particolare attenzione degrado, povertà e periferie, è stato spesso […]

Giugno 11th, 2021

La casa come habitus

Emanuele Coccia ha scritto un interessante volume: “Filosofia della casa. Lo spazio domestico e la felicità” (Einaudi, 2021), in cui […]