List

Il romanzo del bolognese Nerio Nannetti: “La principessina dell’Emmett Peack” (Gieffe, ottobre 2021), è la prima opera, intrigante e coinvolgente, di uno scrittore non di professione che si mette in gioco, narrando storie di ironica e commovente evasione.

È stato realizzato nei mesi della pandemia: “Recluso in casa”, racconta, “ho costruito le 328 pagine avendo in mente un filo conduttore ben preciso, lasciando che la scrittura facesse il suo corso man mano che le pagine si susseguivano”.

In quel periodo, i suoi amici gli hanno detto: “Adesso che sei a casa, non hai più scuse”, invitandolo a scrivere tutto ciò che aveva da molto tempo pensato ma mai realizzato.

Ambientato tra paesaggi montani e località di mare, il romanzo ha come protagonisti un uomo e una donna. Lei, Virginia Rockford, 38 anni, ha un passato non troppo limpido e un grande carisma; lui, Ren Tinat, 45 anni, ha perso in un attimo agiatezza e dignità. Ora Ren e Virginia sono in fuga, eppure sono due dilettanti contro dei professionisti, quelli del mondo esterno che cerca di creare ostacoli duri da affrontare. Nati per lottare e temprati dalle loro esperienze passate, i protagonisti cercheranno di non arrendersi nemmeno di fronte alle più dure avversità. E sarà una continua sfida anche tra loro due, che non si piacciono per nulla, ma che mettono in campo un confronto di idee, magari sbagliate.

Dice l’autore: “Le avventure che affrontano i personaggi sono caratterizzate da un inizio e una fine. Tutto quello che sta in mezzo è ciò che deve cogliere il lettore, decidendo ciò che può piacere e quello che può non piacere. Ho cercato tuttavia di privilegiare soprattutto i caratteri dei protagonisti”.

E’ quello di Nerio Nannetti un romanzo di amicizia, amore, avventura, rischio, che si sofferma essenzialmente sui comportamenti più che sui luoghi, realizzando un lavoro realistico, con uno stile graffiante. I personaggi del romanzo, concreti, reali, semplici, sono disincantati e presentati con sarcasmo e umorismo.

L’autore già da ragazzo amava scrivere lettere d’amore per i compagni che volevano rivolgersi in maniera poetica alle ragazze; dunque era già portato all’arte della scrittura, spaziando tra racconto ed emozioni attraverso una prosa ricca ed avvincente.

L’insegnamento di questo libro è che le persone vengono etichettate senza prima conoscerle, come facciamo tutti. Poi magari con la frequentazione cambiamo idea e troviamo tanti punti di contatto. E così nel romanzo i due protagonisti non si sarebbero mai conosciuti, sono stati costretti a conoscersi e si sono non tanto accettati, quanto piuttosto hanno condiviso una comune sorte. Hanno poi compreso che nella vita si può sbagliare, vedendo solo quello che si vuol vedere. Per fare questo percorso, si fidano e non si fidano, e continuano fino alla fine a condividere la loro avventura.

Nerio Nannetti ha scritto tutto di getto; ora sta diffondendo il volume tramite amici e conoscenti, andando per biblioteche, presentando la sua opera, che gli sta dando molte soddisfazioni, nonostante le difficoltà e i tempi non certo favorevoli.

Ho voluto pensare posti immaginari, i riferimenti sono nella mia mente, ma i posti non sono riconoscibili. Le persone che hanno letto il romanzo pensano di aver individuato un luogo, un paesaggio, eppure non riescono a trovare un posto preciso. Così comprendo di aver centrato l’obiettivo che mi ero prefissato”.

Si rivolge a me con parole appassionate, che dimostrano la sua grande attitudine non solo alla scrittura ma soprattutto alla costruzione di un racconto mai banale, che impegna il lettore a scorgere tra le righe il senso della sua passione e il contatto con il mondo che lo circonda.

One Response to “La principessina dell’Emmett Peack”

  1. Graziano Beghelli

    Il racconto di Nerio Nannetti ci induce davvero a lasciare lasciare le nostre convinzioni per conoscere nuovi personaggi, tratteggiati con pochi , netti e progressivi colpi di carboncino. Questa lettura è un bel modo di riempire i momenti liberi con una storia in cui ritrovare la possibilità di identificarci con i protagonisti, come in un fumetto evolutosi in romanzo senza perdere essenzialità . Gli amici di Nerio avevano ragione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Categoria: Senza categoria

1 2 3 5
Dicembre 15th, 2021

La principessina dell’Emmett Peack

Il romanzo del bolognese Nerio Nannetti: “La principessina dell’Emmett Peack” (Gieffe, ottobre 2021), è la prima opera, intrigante e coinvolgente, […]

Ottobre 26th, 2020

Concorso di poesia “La perla del Lazio”

II Edizione Concorso Internazionale di Poesia “Gaeta Perla del Lazio” organizzato da “Il Saggio Editore” in collaborazione con “Fondazione Caboto”, […]

Dicembre 24th, 2019

Un anno da non dimenticare

https://www.ricocrea.it di Pasquale Martucci Un anno da non dimenticare e l’auspicio di un Buon 2020   Un anno fa, nel […]

Dicembre 18th, 2019

Storia&tradizioni – I rituali natalizi del Cilento

Antonio Di Rienzo, ricercatore di cultura storica e tradizione popolare cilentana, alla fine del 1987, su “Il Mezzogiorno Culturale” (A. […]

Dicembre 15th, 2019

Pagine di storia – Salerno longobarda

Salerno longobarda di Pasquale Martucci   Nell’anno 849, millecentosettanta anni fa, Salerno divenne uno dei due principati longobardi del sud; […]

Dicembre 10th, 2019

Pagine di storia – Il castello di Rocca

Il castello di Rocca   Le prime notizie su Rocca Cilento (da rocca, roccia, fortezza su un monte; XI secolo: […]

Dicembre 7th, 2019

Storia&tradizioni – La festa dell’Immacolata

La festa dell’Immacolata Le regioni italiane si preparano al Natale con tradizioni sacre, festeggiamenti antichi e piatti tipici di Nisia […]

Dicembre 2nd, 2019

La partecipazione e l’agorà

Un popolo di persone normali e di tutte le età, accomunati dalla lotta ai populismi, sfidano con partecipazione civile e […]

Novembre 23rd, 2019

Le vie di fuga dalle chiusure identitarie

Le vie di fuga dalle chiusure identitarie di Pasquale Martucci   “Siamo pieni di vie di uscita. Forse sono proprio […]

Novembre 18th, 2019

Storia&tradizioni – L’olio d’oliva

L’OLIO D’OLIVA: UNA COSTANTE NEI SECOLI La molitura delle olive tra significati e tradizioni del presente e del passato di […]