Pasquale Martucci
Publication year: 2022

Pier Paolo Pasolini è nato cento anni fa, il 5 marzo 1922. Di lui si è scritto molto, si sono rilevate le sue tante e complesse specificità, avendo attraversato tanti generi: romanzo e novella, teatro e cinema, critica letteraria e saggistica politica, oltre che poesia. È stato un intellettuale militante e fine polemista dai giudizi radicali.

In questo scritto, intendo porre in rilievo il contesto della vita che ha vissuto e rappresentato, riprendendo il suo lavoro di osservatore dei cambiamenti della società italiana del novecento, attraverso le atmosfere e i contenuti di tre romanzi scritti negli anni cinquanta. Un uomo che, tra passioni ed idee, partendo dalla sua diversità, vive le differenze sociali, le marginalità, i contrasti, le devianze di altri uomini che non hanno scampo e non riescono ad uscire dal loro contesto di riferimento.

Non è la trama di un film, ma il film della vita di Pier Paolo Pasolini, che agisce in un mondo complesso che va osservato attraverso varie lenti, strumenti e metodi di indagine, che tengano conto di tutte le sfumature. Lui lo ha fatto, utilizzando una serie di artifici espressivi: linguistici, stilistici, letterari e visivi. La sua grandezza è di aver affermato la passione e l’ideologia utilizzando la retorica, che è nella sua concezione uno strumento di argomentazione e insegnamento in maniera non velata o nascosta. È andato oltre la compiutezza delle ideologie, superando la storia, prevedendo la fine della storia, soprattutto quella personale.

Per lui la storia dell’Italia unita, tutta incentrata sulle identità popolari: il cristianesimo e il marxismo, il pensiero laico-liberale e borghese, non è stata una vera alternativa ma la continuazione del potere consolidato. Ha profetizzato l’utopia dell’uguaglianza fatta attraverso la condivisione dell’essenziale: “Nei rifiuti del mondo nasce un nuovo mondo” (La religione del mio tempo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.