List

‹‹Quante volte mi hanno chiesto ai dibattiti: “Ma insomma mi vuoi dire con chiarezza che cos’è il pensiero debole così lo comprendiamo? Allora puoi cominciare a girare intorno, rispetto all’idea che il “che cosa” è una domanda filosoficamente impegnativa, che la risposta non può essere del tipo sì o no, oppure che non può esserci una risposta di tipo affermativo, eccetera››.

Interessato al presente ed interprete attento degli ultimi cinquant’anni della vita culturale italiana, studiando il retroterra politico-sociale del nostro Paese Pier Aldo Rovatti continua a sostenere la necessità di una “etica minima”, uno stile di vita, un esercizio abbassando la filosofia al quotidiano. Ciò che accade è ancora improntato sulla riflessione intorno ad ermeneutica e fenomenologia, indirizzandosi ad un “potenziale etico”, un modo di essere quotidiano libero dagli imperativi, che deve contrastare la cultura individualistica.

Questi temi sono presenti nel libro intervista, sotto forma di autobiografia: “La filosofia è un esercizio”, un procedere “per cerchi che si allargano, rotture, cortocircuiti successivi”; è un mettere davanti una scala che ti invita a salire, a “raggiungere altezze decisamente vertiginose”, partendo da uno scalino messo all’altezza giusta. Rovatti in tal modo svolge l’esercizio del pensiero debole. Fu una sorta di rivoluzione rispetto alla visione della filosofia classica e della tradizione filosofica occidentale, una intuizione, insieme a Gianni Vattimo, per condurre la filosofia nell’ambito del postmodernismo europeo, che tracciava un importante mutamento di pensiero. Ispirandosi alla tradizione dell’ermeneutica moderna e occupandosi dell’indebolimento dell’essere (Vattimo), fedele al pensiero fenomenologico e dedicandosi all’indebolimento del soggetto (Rovatti), il centro del pensiero debole era di mettere in discussione un concetto di “Verità” univoco.

Il lavoro è pubblicato nella sua interezza in:

http://ricocrea.it/pubs/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Posts

1 9 10 11
Maggio 5th, 2019

Grave perdita per la cultura cilentana

Riceviamo e pubblichiamo un commento / ricordo sulla scomparsa dell’amico Amedeo La Greca, da parte del prof. Emilio La Greca […]

Maggio 5th, 2019

Riti e tradizione non solo culinaria del Cilento

Ho con  grande interesse letto gli scritti di NISIA ORSOLA LA GRECA ROMANO sulla tradizione culinaria del Cilento, e non […]

Maggio 5th, 2019

Comunità e cultura popolare, linguaggio, cilentanità

Dopo aver realizzato molti studi sul territorio, a partire da questo intervento analizzo gli elementi che ne costituiscono i tratti […]

Aprile 15th, 2019

Simboli e Rituali – Il Cilento Antico e “Il canto dei cumpràti”

Il Cilento Antico e “Il canto dei cumpràti” di Pasquale Martucci   I rituali rappresentano “una connessione tra passato, presente […]

Marzo 11th, 2019

DINO BETTI

Un uomo che ha attraversato, vissuto e trasmesso il suo tempo di Anna Avagliano e Pasquale Martucci   Dino Betti […]

Febbraio 21st, 2019

Verso un modello postindustriale. La proposta del sociologo Domenico De Masi.

I limiti delle società attuali e le possibilità del “migliore dei mondi esistiti finora”. Occorrerebbe costruire un modello ideale di […]

Febbraio 13th, 2019

Ricerca Bibliografica sul Cilento

Progetto: “BENI CULTURALI CNR” Anni 1998-2000 C.P.S. Ricerche S.r.l. / Università di NAPOLI – Facoltà di Sociologia   Tra il […]

Febbraio 7th, 2019

LA SCELTA DI RICOCREA

LA SCELTA DI RICOCREA Ricerca, costruzione, creazione, queste sono le parole chiave del sito che ho da qualche mese realizzato: […]

Febbraio 1st, 2019

Matera Capitale Europea della Cultura 2019. La visione del sociologo Aldo Musacchio

La visione di Aldo Musacchio: i fondamenti di una cultura per lo sviluppo del territorio di Pasquale Martucci   Per […]

Dicembre 25th, 2018

Festa al Castello: cultura e memoria – dicembre 2018

TEGGIANO Festa al Castello: cultura e memoria di Pasquale Martucci   La Corte in Festa – Natale al Castello, Teggiano […]